“Abbiamo iniziato alla grande il 2019 – ha commentato il presidente del Consorzio Chianti Giovanni Busi – con una festa per il mondo produttivo, per gli operatori del settore e per tutti gli amanti di questo eccellente prodotto”.

Questo l’estratto più significativo della Conferenza di chiusura dell’Anteprima Consorzio Chianti tenutasi Domenica 10 febbraio a Fortezza da Basso.

A conforto della dichiarazione del Presidente Busi i numeri sempre più considerevoli e cospicui che hanno accompagnato l’evento.

NUMERI

4mila visitatori, 150 aziende provenienti da tutti i territori facenti parte del Consorzio, oltre 400 tra blogger, influencer e giornalisti accreditati, la necessità di dover occupare interamente il Padiglione Cavaniglia della Fortezza da Basso.

I Lovers del Chianti

“Rafforzata  l’attenzione che ci riservano da tempo gli operatori internazionali. Una scelta strategica in vista dei prossimi appuntamenti promozionali del Consorzio Chianti in giro per il mondo”. Così il Chianti Lovers, nelle parole del Presidente Busi, a chiusura dei battenti dell’edizione 2019.

Fin qui il doveroso spazio alla efficiente organizzazione. Parliamo adesso dei vini presenti in anteprima.

Prima ricordiamo le aree del Chianti Lovers:

Colli Aretini

Colli Senesi

Colli Fiorentini

Colline Pisane

Montalbano

Montespertoli

Rufina

Colleghi al lavoro

CHIANTI DOCG 2018, CHIANTI DOCG 2017, CHIANTI DOCG RISERVA 2016

Molti i campioni di botte (2018) tant’è che, alcune aziende, hanno presentato la Docg 2017 come bottiglia appena introdotta in commercio.

Le classifiche

La mia Top Ten spaziando in tutte le zone e sottozone consortili:

Podere Alberese 2018

Mannucci Droandi Colli Aretini 2018

Torre alle Tolfe Colli Senesi 2018

Fattoria Betti Montalbano 2018

Badia di Morrona Colline Pisane 2018

Lanciola Colli Fiorentini 2017

Villa Travignoli “Governo all’uso Toscano” Rufina 2017

Villa Cilnia  Colli Aretini Riserva 2016

Tenuta San Vito Colli Fiorentini Riserva 2016

Pietraserena  Colli Senesi Riserva 2016

Inoltre un plauso al Vin Santo dell’azienda pistoiese Marini Giuseppe. Una gradevole riconferma meritevole di Chapeau!

Terminata l’Anteprima è stato l’incontro con i produttori l’altro momento significativo di questo Chianti Lovers.

Tornare da quelli segnalati ed assaggiare le altre vendemmie per capire meglio le identità produttive. Ed ecco emergere dal mio fido moleskine i vini di:

Villa Cilnia Arezzo,

Fattoria Uccelliera Colline Pisane,

il Cerretello Chianti Superiore 2015 e la Riserva 2015 di Moro di Pava ambedue in versione magnum dell’azienda pisana Pieve de’ Pitti,

 Pietraserena con i suoi rossi da San Gimignano,

il Chianti 2015 e la Riserva 2012 del Podere Alberese Asciano Siena.

Urano con paletta

E siccome i punteggi sui vini piacciono ecco, in formato “stelle”, il mio giudizio sull’Anteprima Chianti Lovers 2019:

Vendemmia 2018:                   4 stelle

Vendemmia 2017:                   4 stelle

Vendemmia 2016 (riserve):     5 stelle

Chapeau!

Urano Cupisti

Chianti Lovers: l’Anteprima del Consorzio Chianti